MUSEO MA*GA

LIBRERIA MILLESTORIE
2 Marzo 2019
UNIVERSITA’ DEL MELO – GALLERIA ARTI VISIVE
2 Marzo 2019

MUSEO MA*GA

24 MARZO – 15 SETTEMBRE 2019

VIA E. DE MAGRI, 1, GALLARATE (VA)

Orari visita: MARTEDÌ - VENERDÌ 10.00 - 13.00/ 14.30-18.30
SABATO E DOMENICA: 11.00-19.00
lunedì chiuso
Ingresso a pagamento € 7 intero / € 5 ridotto
APERTO ANCHE NEI GIORNI FESTIVI

STEFANO CAGOL

IPEROGGETTO
Visioni tra confini, energia ed ecologia

A cura di Alessandro Castiglioni
La mostra mette in luce i differenti ambiti di ricerca in cui l’opera di Stefano Cagol (Trento, 1969) si muove con reattività in relazione a questioni emergenti e sensibili della nostra contemporaneità, fatti e dinamiche inesorabilmente interconnessi, quali l’attenzione all’ambiente, il cambio climatico, le sorgenti energetiche e il mutamento dei confini. Il percorso espositivo raccoglie così una selezione di progetti a lungo termine che l’artista ha sviluppato nel corso degli ultimi anni attraverso attività di esplorazione e spedizioni, dal Mediterraneo al Polo Nord, sperimentazioni e dialoghi con filosofia, scienza e tecnologia.
In relazione a questa prospettiva risulta particolarmente significativo il titolo della mostra che prende spunto e rielabora il titolo del celebre libro di Timothy Morton “Iperoggetti. Filosofia ed ecologia dopo la fine del mondo”. Secondo Morton gli Iperoggetti sono “entità diffusamente distribuite nello spazio e nel tempo”. La teoria degli iperoggetti ridefinisce e permette di approfondire la pratica di Stefano Cagol sia in termini contenutistici che metodologici. In questa direzione la mostra infatti, testimonia una serie di progetti estesi che, essi stessi, possono essere definiti “iperoggetti”, tra cui l’attraversamento dei confini di “The End of the Border (of the mind)”, l’intervento “The Ice Monolith” alla 55° Biennale di Venezia per il Padiglione Maldive e il viaggio-ricerca “The Body of Energy (of the mind)”, che ha coinvolto istituzioni di tutta Europa, dalla Norvegia a Gibilterra.
Dalla mostra emerge così il profilo di un artista-ricercatore, precursore di un approccio all’arte come esperienza esplorativa e di conoscenza.
Stefano Cagol ha studiato all'Accademia di Brera a Milano e ottenuto una borsa di studio post-dottorato del Governo Canadese in video arte presso la Ryerson University di Toronto.
Nel 2019 parteciperà alla mostra "Scrivere la storia del futuro" allo ZKM di Karlsruhe e alla Biennale di Curitiba. Ha partecipato alla 2a OFF Biennale Cairo, Manifesta 11, 55a Biennale di Venezia, 1a Biennale di Singapore. Il Mart –Galleria Civica di Trento ospita nel 2016 la sua prima mostra antologica. Tra i riconoscimenti, ha ricevuto il premio Visit #10 di Innogy Foundation e il Premio Terna per l'arte contemporanea #2, inoltre ha all’attivo la partecipazione a numerosi programmi di artist in residence a livello internazionale.