SEI…NEL PARCO DEL TICINO – SEI FOTOGRAFI IN ASCOLTO DELLA NATURA
Franco Sala, Rosalino Torretta, Claudio Torresani, Damiano Villa, Maurizio Pol, Norino Canovi

IL BOSCO DEL PENSIERO di FRANCO DONAGGIO
a cura di Sandra Benvenuti
24 febbraio 2018
LA NATURA IN BIANCO E NERO di VITTORIO PIGAZZINI
24 febbraio 2018

SEI…NEL PARCO DEL TICINO – SEI FOTOGRAFI IN ASCOLTO DELLA NATURA
Franco Sala, Rosalino Torretta, Claudio Torresani, Damiano Villa, Maurizio Pol, Norino Canovi

CHIESA OPAI – Santi Innocenti di Villa Gonzaga

Via Luigia Greppi, 4 – Olgiate Olona (Va)

8 – 22 aprile 2018

orari di apertura: sabato 15-18,30 / domenica 10-12 / 15-18,30 – Ingresso libero

Franco Sala, Rosalino Torretta, Claudio Torresani, Damiano Villa, Maurizio Pol, Norino Canovi

 

“Sei…nel Parco del Ticino”, è una mostra pensata in occasione del 40° anniversario del Parco del Ticino da sei fotografi naturalisti che, attraverso le loro testimonianze fotografiche e video, raccontano le bellezze del Parco Lombardo della Valle del Ticino riconosciuto Riserva della Biosfera dall’Unesco.
Un patrimonio di natura, di arte e di storia, che ancora lascia trasparire la bellezza di un paesaggio che sembra scorrere su ritmi e tempi passati, che nulla hanno a che fare con la frenesia della nostre metropoli. Nel lento volo di un airone bianco, nell’imprevedibile virata di un falco pellegrino, nel rincorrersi frenetico di un gruppo di caprioli, si può cogliere l’essenza di questo Parco che, come un Parco di frontiera, è chiamato a difendere e ad offrire al visitatore il tesoro che custodisce. Nel suo correre nervoso verso valle, il Ticino è ancora libero di divagare, di creare nuovi ambienti e di alimentare gli ecosistemi dove proliferano specie animali e vegetali estinte nel resto della Pianura Padana.
Con questo spirito, i sei autori ci offrono vedute inconsuete in cui regnano atmosfere appassionanti, paesaggi che celano una natura dalle gradazioni multiformi, una vita animale che ha serbato la purezza dell’ecosistema, pur convivendo con ampie aree cementificate, e un mondo di microcosmi descritti minuziosamente con scatti sapienti, che rivelano forme inimmaginabili.
In definitiva, un susseguirsi di fotografie emozionali che sapranno conquistare il visitatore attraverso la bellezza.