LA NATURA IN BIANCO E NERO di VITTORIO PIGAZZINI

SEI…NEL PARCO DEL TICINO – SEI FOTOGRAFI IN ASCOLTO DELLA NATURA
Franco Sala, Rosalino Torretta, Claudio Torresani, Damiano Villa, Maurizio Pol, Norino Canovi
24 febbraio 2018
VOLTI NEGATI di UGO PANELLA
24 febbraio 2018

LA NATURA IN BIANCO E NERO di VITTORIO PIGAZZINI

TEATRINO di Villa Gonzaga

Via Luigia Greppi, 4 – Olgiate Olona (Va)

8 – 22 aprile 2018

orari di apertura: sabato 15-18,30 / domenica 10-12 / 15-18,30 – Ingresso libero

La fotografia come esperienza estetica e spirituale a un tempo.
L'amore per la natura chiave di esplorazioni e scoperte.
Ore di attività silenziosa e solitaria, in immersione completa in ambienti naturali affascinanti,
La passione per l'arte moderna, che porta il fotografo a creare immagini molto grafiche di tipo astratto, leggibili come opere informali, ma pur sempre riconoscibili.
L'imponenza delle montagne e la drammaticità dei ghiacciai, i colori delle rocce dolomitiche, o quelli del granito del Monte Bianco, tradotte in un bianco nero seducente.
Le foreste che offrono suggestive prospettive spaziali e sensazioni fisiche concrete, che circondano chi vi si trova col variare sorprendente di luci e nuance, e con il fascino del sottobosco coi suoi aspetti minimi.

Vittorio Pigazzini è nato a Monza nel 1929.
Si è laureato in chimica pura nel 1954.
Appassionato di fotografia sin dall'infanzia, ha iniziato soltanto nel 1975 l'attività di fotografo professionista e giornalista indipendente, occupandosi in particolare di natura, ecologia, problemi ambientali, parchi nazionali e aree protette. Fotografa inoltre il paesaggio, l'architettura, i giardini, i fiori.
Per anni ha fotografato anche opere d'arte e artisti collaborando con varie gallerie d'arte di Milano.
Ha fornito articoli e immagini a riviste come Airone, Oasis, Scienza e Vita nuova, Arte, Gardenia, Giardini, Tutti Fotografi, e a case editrici per libri e enciclopedie.
Sue immagini in bianco e nero sono nelle collezioni della Bibliothéque Nationale de France e del Musée des Arts et Traditions Populaires a Parigi.  Ha tradotto libri sulla natura e la fotografia dal Francese e dall'Inglese.
Ha pubblicato i volumi:
Paludi d'Italia, presso Priuli e Verlucca di Ivrea (1979)
Parco del Ticino (in collaborazione), presso Musumeci di Aosta (1980)
Guida alla Caccia Fotografica (in collaborazione), presso Zanichelli di Bologna (1985)
Rose Antiche in bianco e nero e Nuovi Giardini a Parigi, presso Silvana Editoriale (2003), come cataloghi di mostre di fotografia.
In foresta, presso Interbooks (1992), con presentazione di Carlo Bertelli, come catalogo di mostra di fotografia
La Natura in fotografia – dall’argento ai numeri (2014)