E-MOTION: DALLA FOTOGRAFIA ALLE PAROLE di GIGI SOLDANO
A cura di Alberto Lavit

FACCE DA LEGGERE di MARINA ALESSI
24 febbraio 2018
CONCORSO: LEGNANO, I SILENZI DELLA CITTÀ
24 febbraio 2018

E-MOTION: DALLA FOTOGRAFIA ALLE PAROLE di GIGI SOLDANO
A cura di Alberto Lavit

SPAZIO LAVIT

Via Uberti, 42 – Varese

13 aprile – 5 maggio 2018

orari di apertura: dal martedì al sabato dalle 17 alle 19,30 – Ingresso libero

www.spaziolavit.com  - info@spaziolavit.com

A cura Alberto Lavit

La figura del fotografo è diventata sempre più particolare e difficile, e secondo me ormai in via di estinzione.
La mediocrità e l’appiattimento espressivo è dilagante e in un mondo come quello delle corse,  dove tutto corre e si brucia praticamente all’istante,  cercare di lasciare dei segni tangibili sotto forma di immagine è veramente un’impresa.
Creare supporti visivi destinati alla comunicazione che Team e Sponsor richiedono, esige preparazione tecnica, coinvolgimento totale ed una visione degli eventi sempre più originale e differente.
Immergersi nel mondo in cui lavoriamo è fondamentale e nulla di quello che istintivamente percepiamo deve essere tralasciato.
In sostanza avere sempre una storia da raccontare, un tema da svolgere, allontanandoci dal pericolo che quotidianità e rutine prendano il sopravvento.
Raccontare e svolgere dei temi in modo concreto tralasciando inutili effetti, ricerche forzate di stile e colore, rischiando di dimenticare il senso vero di storie da raccontare. Le emozioni.
Voglio ripetere questo concetto:
Dalla fotografia alle parole.
Riuscire a scattare un’immagine che “parli” è spesso il massimo del risultato. Non solo cronaca quindi ma descrizione e spiegazione di un evento, di un gesto, di un momento importante.
La foto più difficile da realizzare, mai usuale e scontata. 
Come riuscire a descrivere perfettamente un momento speciale a qualcuno che  non lo vive in diretta con te. Dare un secondo significato come se si realizzasse un “secondo scatto”. Quello fatto di gesti e parole, con animo e spirito interpretativo. (G.S.)

Gigi Soldano, sociologo, passato alla fotografia professionale alla fine degli anni ’80 si dedica prevalentemente a quella sportiva e dei motori in particolare.
Conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo del motociclismo da oltre trenta anni è fotografo in particolare della MotoGP.
Molte case motociclistiche internazionali si affidano a lui e al suo occhio originale e sempre unico.
Fedele al suo istinto avventuroso ha suo attivo 25 edizioni del Raid Dakar, nonché innumerevoli servizi fotografici per riviste specializzate di tutto il mondo di viaggi ed avventura.
E’ un Nikon Ambassador.