THE STREET OF THE WORLD di FELIX LUPA

CITY TALES di TADASHI ONISHI, ANIA KLOSEK, GIORGIO GALIMBERTI
A cura Angelo Cucchetto ISP
19 febbraio 2018
NUDO D’ARTE – Workshop fotografico con Bruno Redares
21 febbraio 2018

THE STREET OF THE WORLD di FELIX LUPA

CASTELLO VISCONTEO DI LEGNANO

Viale Toselli – Legnano (MI)

18 marzo – 22 aprile 2018

orari di apertura: sabato 15-19 / domenica 10-12,30 / 15-19 – Ingresso libero

Chiuso domenica 1 aprile - Pasqua

Felix Lupa (1972) è un fotografo israeliano.
Nato in Ucraina (allora parte dell'Unione Sovietica), all’età di sei anni si trasferisce in Israele dove vive tutt'ora.
Trascorre la sua infanzia a Rehovot nel quartiere di Kyriat Moshe, la cui realtà ebbe un ruolo determinante nella sua formazione sia personale che professionale.
Dal 1995 lavora come fotografo freelance, dedicandosi alla fotografia di strada e alla fotografia documentaristica.  Ha pubblicato in diverse riviste e giornali israeliani (tra cui "Ma'ariv", "Haaretz", "Teva Hadvarim", "Masa Aher") ed esteri come "Private", "Connessomagazine" e "Repubblica".
Collabora con la rivista fotografica israeliana "Composizione" dove scrive una rubrica personale.
Nel corso degli anni ha partecipato a diverse mostre sia in Israele che all'estero.
Lupa si occupa di progetti di indagine sociale a lungo termine che documenta con la fotografia, il video e la scrittura.
Alcuni dei suoi lavori sono stati esposti nella prestigiosa mostra di fotografia giornalistica "Testimonianza locale":
- Nel 2008 il suo reportage sui senza tetto ha vinto il titolo di serie fotografica dell'anno. La serie, chiamata "Magic car", documenta la storia di due senza tetto andati a vivere in una macchina abbandonata nel cuore di Tel Aviv.
Boris, 54 anni, giunto in Israele in cerca di lavoro e più tardi diventato cieco, e Ghennadi, 70,  ex ingegnere immigrato dalla Russia. Il lavoro di Lupa segue la grande devozione con cui Ghennadi si prende cura di Boris dopo averlo accolto nella sua macchina.
- Nel 2010 partecipa con il suo video "L'ultima stazione" che documenta la realtà della stazione centrale degli autobus di Tel Aviv.
- Nel 2011 partecipa con il video "La valle dell'ombra della morte", anche questo sugli abitanti della stazione centrale.
La fotografia di Lupa ha la capacità di stimolare l'osservatore ogni volta sotto un aspetto diverso, da quello intellettuale a quello estetico e artistico.
Il suo lavoro molto spesso rappresenta una testimonianza delle realtà di chi vive ai margini della società`, incluse quelle di paesi molto diversi come il Sudan del Sud e Cuba.
Si tratta di immagini forti che non riescono a lasciare lo spettatore indifferente. Fotografie, che, al di là del loro aspetto artistico, evidenziano realtà a volte molto difficili da assimilare.
Lupa riesce a penetrare nel cuore delle realtà che fotografa grazie a una grande dedizione, un lavoro tenace e un'infinita attenzione ai dettagli.
Ne sono testimonianza il suo reportage "La ribellione delle prostitute" sulle prostitute che lavorano nella vecchia stazione degli autobus di Tel Aviv e altri due documentari entrambi frutto di sei mesi di lavoro :  "Zula" – su un gruppo di senzatetto che occupa un edificio abbandonato nel cuore di Tel Aviv e "Narkomania" - su tossicodipendenti e spacciatori in una vecchia fabbrica abbandonata nei pressi della stazione centrale degli autobus di Tel Aviv.
Lupa, in quanto fotografo di strada, cerca nel suo lavoro di catturare l'attimo "decisivo" e di rappresentarlo in maniera genuina, astenendosi da ogni tipo di manipolazione dell'immagine e usando come fonte di luce solo quella naturale.
Il suo "studio fotografico" è l'ambiente che lo circonda con tutto ciò che offre il paesaggio umano che vi vive.
La "fotografia di strada" di Lupa nasce da un lungo percorso protrattosi negli anni che, iniziato da una composizione "classica",  con il tempo si evolve in uno stile sempre più complesso.
La sua fotografia, spontanea e priva di prese di posizione, ritrae la complessità delle relazioni tra i suoi soggetti, riuscendo a creare immagini  di grande spessore e sensibilità`.
Lupa insegna fotografia di strada come freelance con il fotografo Alex Levac e presso le scuole di fotografia "Galitz", "Camera Obscura" e "Alon Kira".