EFFETTI COLLATERALI di LIVIO SENIGALLIESI
A cura di Valeria Valli

Donec vel eros mauris amet suspendisse in erat mi sed
10 dicembre 2015
LE CATTEDRALI DELL’ENERGIA di FRANCESCO RADINO
19 febbraio 2018

EFFETTI COLLATERALI di LIVIO SENIGALLIESI
A cura di Valeria Valli

GALLERIA LIBRERIA BORAGNO

Via Milano, 7 / centro storico – Busto Arsizio (Va)

6 – 14 aprile 2018

Orari visita: dal martedì al venerdì 17-19,30 / sabato e domenica 10-13/15,30-19 – Lunedi chiuso - Ingresso libero

Viaggio in direzione ostinata e contraria, approfondisco e documento. Queste immagini sono il frutto di 2 decenni di reportage   in 4 continenti. Sono un atto di testimonianza e di denuncia. Da vicino, in mezzo alla gente che soffre, condividendo i pericoli, il freddo, la fame.
Le fotografie a colori sono state scattate in Afghanistan, Kosovo, Caucaso, Cambogia, Congo, Palestina, Kashmir, Kurdistan, Libano, Ruanda, Bosnia, Uganda, Guatemala. Le immagini in bianco e nero sono tratte da un reportage realizzato in Vietnam 40 anni dopo la fine della conflitto sulle conseguenze di lungo periodo della guerra chimica.
Il video è stato girato in una zona del Congo, teatro  di  una sanguinosa guerra alimentata dagli interessi delle multinazionali della telefonia e dell'elettronica.
Il mio nuovo libro è “Memories of a war reporter”, 420 pagine dense di ricordi, narra conflitti, genocidi e migrazioni forzate visti con umanità e impegno etico per andare oltre le notizie diffuse dai media mainstream.

Livio Senigalliesi, 1956, milanese, fotogiornalista.

Nei primi anni '80 si dedica ai temi caldi della nostra realtà: lotte operaie e studentesche, immigrazione, emarginazione usando la fotocamera come strumento di indagine.
In seguito sceglie l'attualità internazionale pubblicando reportage sulle maggiori testate.

La fotografia si fa testimonianza e attenzione ai fatti storici. Si trova in Medio-Oriente e in Kurdistan durante la guerra del Golfo, nella Berlino della divisione e della riunificazione, nella Mosca del golpe, a Sarajevo tra la gente durante l'assedio più lungo della Storia, in Africa e nel sud-est asiatico.
Due gli ultimi progetti: uno dedicato alle vittime civili dei conflitti, l’altro alla condizione umana degli immigrati lungo le rotte nel Mediterraneo.

Oltre a mostre e libri, realizza percorsi didattici per gli studenti per avvicinarli ai temi della pace e della guerra e alla comprensione delle migrazioni forzate.

www.liviosenigalliesi.com